In questa sezione potrete trovare tutte le notizie e le curiosità relative alla nuova edizione del Premio Mestre di Pittura 2018, articoli stampa, redazionali. interviste, video; insomma tutto ciò che accade intorno a questa nuova edizione.


11_10_2018 - 


11_10_2018 - 


11_10_2018 - 


11_10_2018 - IL GAZZETTINO


27_09_2018 - Senato della repubblica - LETTERA



21_10_2018 - COMUNICATO STAMPA

Il sindaco Brugnaro al Candiani all'incontro di presentazione della mostra “Premio Mestre di Pittura 2018”

        Una sezione dedicata alle opere vincitrici delle edizioni che vanno dal 1958 al 1968 (corredata da informazioni riguardanti ogni rassegna: dal nome dei componenti delle varie giurie, alle opere che hanno partecipato e a cui sono stati consegnati dei riconoscimenti), ed un'altra in cui trovano posto i 52 quadri selezionati nell'edizione di quest'anno.

    E' divisa idealmente in due parti, la mostra che ospita al Centro Candiani, da domani sino al 14 ottobre (con apertura tutti i giorni, dalle ore 14 alle 20, tranne il lunedì), il “Premio Mestre di Pittura 2018”, promosso da “Il Circolo Veneto”, in collaborazione con la Fondazione Musei Civici di Venezia e col patrocinio di Regione Veneto, Città metropolitana e Comune di Venezia.

    L'evento è stato presentato questa mattina in anteprima, in un incontro a cui hanno partecipato, col sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, la direttrice e la presidente della Fondazione Musei civici, rispettivamente Gabriella Belli e Maria Cristina Gribaudi, il presidente de “Il Circolo Veneto”, Cesare Campa, il curatore della rassegna, Marco Dolfin.

    “Questo nuovo evento al Candiani – ha sottolineato Brugnaro – è un'altra splendida occasione per confermare, e sempre più valorizzare la nostra visione 'policentrica' della città. Tra quella 'antica' di Venezia, che ne è il cuore, e che ne custodisce la tradizione e la cultura, ma non deve esserne l'unica depositaria, e quella “moderna” di Mestre, proiettata al futuro senza però dimenticare il passato. Dal 2016 stiamo portando qui al Candiani, grazie alla Fondazione Musei civici, grandi mostre, che hanno spaziato da Tiziano a Klimt, sino alla Pop-art. E così si sta facendo a Forte Marghera, dove è ormai consolidata anche la presenza della Biennale. Senza dimenticare poi l'ormai prossima apertura dell'M9.”  

    Seppure il premio, dopo una 'pausa' di mezzo secolo, sia stata ripreso solo nel 2017, ha già assunto, come è stato ricordato nei vari interventi, in questa sua seconda edizione “moderna” un respiro internazionale, confermata dalle quasi 400 richieste di partecipazione, di cui più di una sessantina pervenute da oltre confine.

    Le 52 opere selezionate, molte delle quali sono firmate da artiste donna e da giovani, saranno ora valutate da una giuria: la cerimonia di premiazione si terrà al teatro Toniolo il 28 ottobre prossimo.

Per ulteriori informazioni: www.premiomestrepittura.it www.visitmuve.it

Mestre, 21 ottobre 2018



04_10_2018 - RAI 3 TG VENETO


30_09_2018 - La NUOVA VENEZIA


30_09_2018 - IL GAZZETTINO


28_09_2018 - VERBALE

Il Verbale Ufficiale redatto dalla Giuria del Premio Mestre 2018

Download
Verbale della Giuria per assegnazione pr
Documento Adobe Acrobat 29.9 KB

22_09_2018 - IL GAZZETTINO


27_08_2018 - COMUNICATO STAMPA

Download
COMUNICATO STAMPA
Se desideri puoi scaricare il documento Comunicato Stampa.
CMS MUVE Premio Mestre di Pittura 30-8.p
Documento Adobe Acrobat 385.5 KB

05_08_2018 - LA NUOVA VENEZIA


05_08_2018 - LA NUOVA VENEZIA


03_08_2018 - IL GAZZETTINO


31_07_2018 

Sul Sito della

Fondazione Musei Civici Venezia

 

http://www.visitmuve.it/it/premio-mestre-pittura-2018/la-mostra/


24_07_2018 - La Nuova Venezia


22_07_2018 - Il Gazzettino


21_07_2018 - Il Gazzettino


16_07_2018

PROROGA ISCRIZIONE

Visto il gran numero di richieste la Direzione ha deciso di prorogare le iscrizioni alla mezzanotte di lunedì 16 Luglio.

Negli ultimi giorni si è verificato come da previsione un "boom" di iscrizioni, elevando in modo significativo il numero dei partecipanti.


16_06_2018

CHIUSE LE ISCRIZIONI BOOM DI PARTECIPANTI

Partecipazione al di là di ogni nostra aspettativa al concorso fotografico Citylife 2018

Sarà nostra cura a breve fornire anche personalmente ogni informazione ai partecipanti.

Restate sintonizzati!


13_07_2018 - Gente Veneta


31_05_2018

POSTICIPATA LA CHIUSURA DELLE ISCRIZIONI

 

Vista la grande richiesta di informazioni e di adesioni pervenutaci, abbiamo deciso di prorogare lo stop alle iscrizioni al 15 Giugno anziché il 30 Maggio.

 


30_05_2018

ANCORA POCHI GIORNI

PER ISCRIVERSI ON-LINE 

MESTRE – Gli appassionati di fotografia sanno che ogni periodo dell’anno è buono per scattare. Basta un po’ di buona volontà, voglia di camminare con la macchina a tracolla e lasciare che a guidare sia la passione. Il resto viene da . Ma è altrettanto vero che la primavera, dopo i rigori invernali, è la stagione che dà la scossa, che invita subito a muoversi. 

E la voglia di fotografare acquista nuovo “carburante”. 

A spingere la passione quest’anno giunge anche un concorso fotografico dedicato alla città. Citylife: il territorio metropolitano di Venezia” è il titolo dell’iniziativa, organizzata da “Il Circolo Veneto”, realtà culturale di cui è presidente Cesare Campa. Il concorso - che ha il patrocinio del Comune di Venezia, della Città Metropolitana, della Regione Veneto e il sostegno di Campello Motors – si rivolge ai giovani tra i 14 e i 30 anni residenti all’interno della Città Metropolitana di Venezia ed è completamente gratuito. 

I giovani che intendono parteciparvi avranno la massima libertà creativa: panorami, immagini di “street-photography”, vita cittadina, parchi, traffico, lavoro, scuola, flora, fauna C’è di tutto! I concorrenti, insomma, potranno proporre qualsiasi immagine, a patto che si tratti di luoghi e situazioni nell’ambito della Città Metropolitana. 

Partecipare è semplicissimo, basta compilare la scheda scaricabile sul sito www.premiomestredipittura.it/citylife (dove è pubblicato anche il regolamento completo). 

Sono previsti cinque premi: 500 euro al primo classificato, 200 al secondo, 100 al terzo.Inoltre altri due premi da 100 euro ciascuno saranno riservati ai concorrenti under 18. 

Ogni partecipante potrà concorrere con una sola immagine, in bianco e nero o a colori, scattata con qualsiasi apparecchio fotografico: reflex, mirrorless, bridge, smartphonetablet, ecc. Massima libertà, dunque

Le opere dovranno essere inviate entro il 30 maggio prossimo, 

quindi quelle selezionate dalla giuria verranno esposte nelle sala della Provvederia di Mestre, in via Torre Belfredo 1 dal primo al 12 settembre prossimi.

Ora non resta che armarsi di fotocamera e scattare!


21_05_2018

Acquerelli in Libertà

Domenica 20 Maggio si è svolta la seconda edizione del premio Acquerello di Mestre. 

Le splendide condizioni atmosferiche hanno favorito l'estro e la creatività dei numerosi partecipanti che, dopo un pomeriggio di sguardi e colori bagnati, hanno presentato le loro opere nella splendida cornice del Chiostro del Museo M9.

Un folto pubblico di appassionati e curiosi ha applaudito i tre vincitori del Concorso e decretato il successo di questa manifestazione, fresca e spontanea, come i suoi colori.

SCOPRI LE OPERE PREMIATE


20_03_2018_Recensiti nella prestigiosa pubblicazione della FONDAZIONE MUSEI CIVICI di VENEZIA!

Il Premio Mestre di Pittura continua a crescere!


18_03_2018_La Nuova Venezia


15_02_2018_ Antenna TRE news

Intervista all'On. Cesare Campa, ideatore e promotore della rinascita del Premio Mestre di Pittura.



14_02_2018_ La Nuova Venezia

Articolo NUOVA VENEZIA del 14 febbraio 2018
Articolo NUOVA VENEZIA del 14 febbraio 2018

14_02_2018_ la conferenza stampa di presentazione


14_02_2018_ Il Gazzettino


Intervista a Cesare Campa 

Presidente del Circolo Veneto.

 

Dove eravamo rimasti? Al premio dello scorso anno, al quale hanno partecipato 220 artisti provenienti da tutta Italia e anche dall’estero. L’edizione 2017 si è tramutata in una eccellente risposta, nonostante i pochi giorni a disposizione per l’organizzazione, alla chiamata dell’onorevole Cesare Campa, presidente del Circolo Veneto e promotore di un’iniziativa che sta facendo breccia nel panorama culturale e artistico della Città Metropolitana di Venezia. Un risultato utile oggi, per confermare l’idea di coniugare l’area allargata con al suo centro la Serenissima, per rendere sempre più stretto e nello stesso tempo ampio il rapporto tra i cittadini-territorio e il linguaggio figurativo. Per questo, l’edizione di quest’anno del Premio Mestre di Pittura raddoppia, e, nonostante la giovanissima età, si presenta strutturato e sempre più radicato sul territorio. Con una gran voglia: allargare il sua raggio d’azione, ipotizzandone un respiro nazionale mantenendo, però, cuore e anima nella “casa” natale.

Cesare Campa, il Premio Mestre di Pittura si rafforza?

“Le adesioni alla passata edizione sono state esaltanti e di stimolo per continuare con forma più compiuta e maggiormente coinvolgente. Il Premio sta guadagnando un ruolo nazionale nell’espressione delle arti figurative, un fiore all’occhiello per la città di Mestre che da secoli vive in osmosi con Venezia e che per altrettanto tempo, quasi a soffrire per l’augusta vicinanza, non ha saputo “pubblicizzare” i movimenti culturali che pure sono sempre esistiti”.

Infatti il Premio ha ufficialmente sessanta anni, ma non sono molti a saperlo.

“E’ vero. Ufficialmente la prima edizione si svolse nel 1958 con artisti che oggi fanno parte della scuola pittorica mestrina, diventando anche patrimonio dell’arte nazionale. Dopo quella prima esperienze, ne seguirono altre due, poi, però, il Premio finì nel dimenticatoio, fino allo scorso anno. Poi abbiamo deciso di rimetterlo in vetrina, riaccendendo un faro sulla libera espressione artistica locale”.

Lo scorso anno “Visioni urbane e industriali” in vista dei 100 anni dalla nascita del polo produttivo di Porto Marghera. Quest’anno quale sarà il titolo?

“Il titolo sarà libero, ma è previsto un premio speciale per chi svilupperà la sua opera attorno al concetto di Mestre come cerniera dell’area metropolitana”.

Sono ancora previste le tre sezioni come lo scorso anno?

“Certo: il concorso per le scuole, dedicato alla fotografia; l’ex tempore degli “Acquerelli in libertà” in calendario per domenica 20 maggio nella cornice del nuovo chiostro dell’M9 in via Poerio; la premiazione a settembre della rasegna pittorica vera e propria”.

Evidente lo spirito: comunicare attraverso la cultura.

“E avvalersi dell'arte come mezzo di trasmissione con il suo innegabile potere aggregante e partecipativo. Non è un caso che Il Premio porti con sé un triplice risvolto: culturale, perché vuole offrire alla cittadinanza un evento di altissimo livello durante le manifestazioni del Settembre mestrino che coincide con la ricorrenza del patrono, San Michele; sociale, perché intende valorizzare la passione e il lavoro di tanti artisti, affermati e anche alle prime… pennellate, che traducono le loro intuizioni e la loro genialità in quella straordinaria forma espressiva che è la pittura; educativa perché desidera coinvolgere i giovani delle scuole, soprattutto quelli degli indirizzi di riferimento artistico, nella realizzazione e nella promozione della manifestazione e, allo stesso tempo, nella conoscenza della città in cui vivono”.

Chi giudicherà le opere?

“Poiché idea vincente non si cambia, viene confermata la formula delle due giurie che continueranno ad operare indipendenti l'una dall'altra e che daranno la loro distinta valutazione individuandone i vincitori: la giuria tecnica,  di cui faranno parte i rappresentanti dei prestigiosi istituti culturali e d'arte presenti a Venezia come la Bevilacqua La Masa, l’Accademia delle Belle Arti, la Fondazione Musei civici; quella popolare composta da 700 - 750 giurati tra cittadini, esponenti delle categorie e degli iscritti agli ordini professionali. Evidenti i due criteri che andranno a comporre le classifiche: uno volto a inquadrare l'opera secondo gli schemi delle arti figurative, l'altro volto ad esprimere la soggettiva e istintiva ammirazione-sensazione dell'opera. A giorni pubblicheremo sul nostro sito il bando del concorso, poi non resterà che attendere le adesioni che quest’anno confidiamo superiori a quelle della passata edizione”.

C’è una classifica, quindi un riconoscimento per i vincitori?

“Anche quest’anno è previsto un premio in denaro, diversificato, per i primi tre classificati più. come ho detto, il premio speciale. Inoltre vengono confermate quattro borse di studio destinate agli studenti”.

Dopo l’indicazione delle giurie cosa avverrà?

“Tra tutte le opere inviate, la giuria ne sceglierà 60 che verranno esposte al centro culturale Candiani dal 22 settembre alla prima settimana di ottobre, mentre la serata conclusiva con la premiazione dei vincitori, alla presenza degli artisti e dei componenti delle due giurie avrà luogo al Teatro Toniolo, il 28 settembre”.

Due prestigiosi palcoscenici.

“Lo ripeto, lo spirito del Premio è quello di mettersi “al servizio” della città e delle sue strutture e dei “consumatori”, i cittadini. In questo progetto siamo sostenuti dall’amministrazione comunale che ha accettato la nostra richiesta di portare il Premio nei luoghi preposti all’arte”.

Così si genera cultura libera e trasversale.

“E aggiungo, che si cerca di contribuire alla ricostruzione di un senso comune basato sul dialogo e sulla critica. L’obiettivo è far circolare l’arte e le idee”.


main sponsor


gold sponsor



silver sponsor