Premio Mestre di Pittura 2017: le premiazioni dei vincitori

Si è svolta questo pomeriggio nel Municipio di Mestre, alla presenza del sindaco di Venezia, la cerimonia di premiazione del Premio Mestre di Pittura 2017, l’iniziativa culturale voluta e promossa dal Circolo Veneto presieduto da Cesare Campa. All’appuntamento hanno partecipato tra gli altri la presidente del Consiglio comunale, gli assessori all’Ambiente e alla Mobilità, le presidenti delle Commissioni consiliari Cultura ed Edilizia, alcuni consiglieri comunali e di Municipalità, oltre ai componenti della giuria, agli insegnanti e agli alunni degli istituti partecipanti, e agli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione dell’iniziativa.

Il concorso, patrocinato da Regione, Città metropolitana e Comune di Venezia, ha avuto per tema “Visioni urbane e industriali”, ed è stato promosso per celebrare il centenario di Porto Marghera e il trentennale della fontana di via Piave con le sculture del maestro Gianni Aricò. 233 gli artisti partecipanti che con le loro opere hanno concentrato l’attenzione su particolari scorci e aspetti di Mestre da promuovere allo sguardo dello spettatore. Di queste, ne sono state preselezionate 60 che sempre da oggi e fino al 30 settembre, nell’ambito della festa del patrono San Michele aracangelo, saranno esposte al pubblico nella galleria d’arte D’E.M. di via Dante.

La giuria, presieduta da Stefano Zecchi ha selezionato Lorena Semenzato come vincitrice assoluta, al secondo posto Fabrizio Vatta; al terzo posto Pasquale Marzullo, al quarto posto ex aequo Sandro Pavan e Salvino Boscolo.

“Ringrazio gli organizzatori di questo importante concorso di Arti visive – ha dichiarato il primo cittadino – perché crediamo che l’arte rappresenti la città”. Annunciando l’impegno del Comune di Venezia di acquistare il quadro del vincitore della prossima edizione del concorso in modo che l’artista abbia la giusta visibilità, il sindaco ha ricordato il successo di visitatori del Padigliove Venezia che con la mostra “Luxus” ha raggiunto i 120mila visitatori. “Dobbiamo continuare a credere nel nostro gusto, avendo il coraggio di misurarci con gli altri”. Il primo cittadino ha poi annunciato che il 14 ottobre Venezia ospiterà il sindaco di San Paolo del Brasile, anticipando la decisione di organizzare un premio di pittura e scultura tra le due città, che vedrà il coinvolgimento dei giovani. Le due città metteranno a disposizione alcune aree verdi significative per l’esposizione delle opere in un allestimento itinerante tra Italia e Brasile.

Il premio Mestre di pittura ha avuto nel corso dell’anno diverse iniziative collaterali: un prologo a metà maggio con l’extempore “Acquerelli in libertà”, di cui è stata vincitrice Maria Biasin con l’opera “Alberi”. Inoltre si è svolto il concorso rivolto agli studenti delle scuole superiori della provincia chiamati a elaborare l’immagine manifesto della manifestazione e che a giudizio della giuria, presieduta da Maria Stefani, a fine giugno ha visto primeggiare tra i 39 partecipanti il lavoro dei giovani Tommaso Bettella, Giulia Cipriani, Alice Pavan, Gianpaolo Righetto e Angela Zoccarato della classe 1^F del liceo sportivo statale “Galileo Galilei” di Dolo (l’opera è visibile nell’home page del sito www.premiomestredipittura.it).

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente del Circolo Veneto, Cesare Campa: “Siamo riusciti nella realizzazione di un progetto culturale, fortemente radicato sul territorio, valorizzando il talento artistico, favorendo l’aggregazione sociale e promuovendo la città”. “E’ importante il modo in cui ancora oggi ci sia la volontà di testimoniare con la propria creatività il senso appartenenza”, ha aggiunto il presidente della giuria Stefano Zecchi.

Venezia, 18 settembre 2017